mercoledì 23 ottobre 2013

Passo dopo passo



“Per fortuna la capacità di concentrazione e la perseveranza, al contrario del talento, con l’allenamento si possono acquisire e coltivare, anche potenziare. Si svilupperanno naturalmente, esercitandosi ogni giorno a stare seduti alla scrivania e a focalizzare la propria attenzione su un punto. Come ho già detto, questo processo è simile all’allenamento muscolare. Bisogna inviare di continuo al nostro organismo, e farglielo assimilare bene, il messaggio che ci è necessario scrivere senza interruzioni, lavorare concentrandoci dopo giorno. Poi gradualmente spostare il limite più in là. Aumentare a poco a poco, in modo quasi impercettibile, la quantità.

E’ sempre lo stesso processo, che si tratti di scrivere o di irrobustire i muscoli e trasformare il nostro corpo correndo quotidianamente. Stimolarsi, e perseverare. E’ ovvio che occorre molta pazienza. Ma si tratta solo e semplicemente di questo. Quello straordinario autore di gialli che fu Raymond Chandler confidava in una lettera:  ‹‹Anche se non scrivo niente, ogni giorno mi siedo comunque diverse ore alla scrivania e mi concentro ›› e io capisco benissimo con quale intenzione lo facesse. In quel modo Chandler allenava metodicamente i muscoli necessari alla propria professione, e rafforzava la propria volontà. Un allenamento quotidiano che gli era indispensabile”


Murakami Haruki, L’arte di correre.

Nessun commento: